OLTRECIELO al Napoli film festival 2012

Luigi Scaglione, giovane cineasta partenopeo, tra le maggiori promesse del cinema nazionale degli anni avvenire, sarà in concorso – nella sezione Schermo Napoli Corti – con i suoi tre lavori brevi realizzati per Oltrecielo (la casa di produzione indipendente di cui è tra i fondatori) all’imminente Napoli Film Festival (24 settembre – 3 ottobre).

Già autore dell’apprezzato medio metraggio Precariamente instabili (2009), delicato racconto di formazione ambientato tra gli studenti fuori sede dell’Università di Venezia ed incentrato su storie di ordinario precariato, lavorativo ed affettivo, Scaglione ha realizzato successivamente tre cortometraggi: Il consenso (2011) – realizzato in occasione delle elezioni amministrative napoletane dello scorso anno per il gruppo politico under 30 “Noi res(is)tiamo qui” – che riflette sulle logiche di formazione del consenso elettorale, svolgendo un’idea di arte partecipativa in grado di orientare con misura il pensiero dello spettatore; segue Bus Scum (2011) – tratto da una storia di Mario Cipollonee presentato nella sezione Amnesty in Shorts dello scorso Giffoni Film Festival - lavoro realizzato in Polonia all’interno di un progetto di scambio culturale, scheggia incandescente che implode nell’alienazione della gioventù europea contemporanea; infine Il principio del terzo escluso (2012) – presentato con successo a Cannes nella sezione Short Film Corner Festival, che vede Scaglione anche in veste di attore al fianco di Antonello Cossia e Vincenzo Merolla, due nomi importanti della scena partenopea dei nostri giorni: in sette minuti di cinema, il regista condensa un interrogativo angosciante: se un giovane si mette contro la camorra da un lato, e si fa nemico lo Stato dall’altro, quali prospettive gli restano per affermare verità e libertà? Agli spettatori l’ardua sentenza.

Le proiezioni dei corti avranno luogo al Teatro “Antonio Niccolini” dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, a partire dalle ore 17:30, lunedì 24 settembre (Il principio del terzo escluso, sesto in programma) e mercoledì 26 settembre (Bus scum e Il consenso, quinto e sesto in programma).